Ernia iatale sintomi: impariamo a riconoscerli

Comment

Ernia iatale sintomi

Ernia iatale sintomi: il più frequente è l’eruttazione

Spesso l’ernia iatale è asintomatica e, quindi, non presenta alcun tipo di sintomo. Il sintomo più frequente tuttavia è l’eruttazione, provocata dal fatto che gran parte dello stomaco risale in cavità toracica, riempendosi d’aria durante la normale respirazione (inspirazione). Tutto ciò provoca un eccessivo aumento della pressione intragastrica, seguita a dilatazione gastrica che si verifica non appena la pressione intragastrica ha eguagliato quella esterna (eruttazione). Durante la fase iniziale, gli ernia iatale sintomi si concentrano soprattutto nello stomaco. Il paziente, infatti, percepisce un senso di pesantezza gastrica che si converte rapidamente in dolore toracico ed epigastrico, simulando un infarto miocardio. L’eruttazione porta un po’ di sollievo ma, nonostante ciò, si dovrà resistere al ciclo dolore-eruttazione per tutto l’arco della giornata. In poche parole, lo stomaco del paziente si riempie e si svuota continuamente, senza alcuna sosta. Altri ernia iatale sintomi sono dolore toracico simile a un infarto del miocardio, asma, rigurgito e pirosi. Questi sintomi compaiono solo nel caso in cui l’ernia iatale si sovrapponga a una esofagite da reflusso. In alcuni casi, può esserci anche la comparsa di extrasistole, specialmente dopo i pasti.

Ernia iatale sintomi: complicanze e aggravamenti

Ernia iatale sintomi: impariamo a conoscerli.

Molti dei sintomi dell’ernia gastrica iatale e da reflusso sono provocati dal passaggio di acido dallo stomaco all’esofago (reflusso gastro-esofageo). Nello specifico, lo sfintere esofageo inferiore, una sorta di valvola naturale presente tra esofago e stomaco che impedisce il reflusso stesso, non ha una perfetta tenuta per una contrazione sfinterale imperfetta o per debolezza propria, sia in presenza che in assenza di ernia. L’acido può provocare delle lesioni infiammatorie, spesso erosive, ed è irritante per la mucosa. Nei casi più gravi, può portare ulcere che interessano la parte inferiore dell’esofago, riproducendo sintomi fastidiosi come dolori toracici e bruciori retrosternali. In rare occasioni, il reflusso dell’acido determina infiammazione alla faringe e alla trachea, accompagnata a crisi d’asma. Tra gli ernia iatale sintomi ci sono anche: disfagia, senso di difficoltà durante il passaggio del cibo dalla faringe allo stomaco; bolo faringeo, ovvero un nodo in gola non collegato alla deglutizione; scialorrea, ossia l’aumento di salivazione.

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *