Indizi tipici per individuare l’ernia iatale

Comment

Approfondimenti Ernia iatale sintomi

L’ernia iatale, indizi tipici per scoprirla

Indizi-tipici-per-individuare-l’ernia-iatale

Esistono degli indizi tipici che portano a comprendere la presenza o meno di ernia iatale, esistente in due tipologie principali: quella scorrevole e quella paraesofagea. Per entrambi i tipi di ernia iatale possono essere captati indizi tipici, utile per chiarire bene la situazione organica specifica. Tra i più importanti indizi tipici a cui prestare attenzione vi è il classico bruciore di stomaco: esso è caratterizzato da un ambiente molto acido, atto infatti a distruggere perfettamente il cibo combattendo batteri e virus pericolosi. A differenza dello stomaco invece, l’esofago non contempla tra le sue potenzialità la gestione di sostanze acide. Quando si genera un’ernia e questa provoca reflusso di cibo dallo stomaco verso l’esofago, si verifica la suddetta sensazione di bruciore. Inoltre la particolare location dell’esofago, nei pressi del cuore, fa percepire il bruciore anche nella zona retrosternale.

Altri indizi tipici che attestano ernia iatale

Uno degli altri indizi tipici che si osservano generalmente in caso di ernia iatale è la difficoltà nel deglutire. Con l’ernia iatale infatti il tubo digerente si riempie di cibo provienente dallo stomaco, di conseguenza esso non può
essere ingerito e lavorato normalmente dall’apparato digerente. Tra gli altri indizi tipici vi è il rigurgito: di solito il contenuto acido dello stomaco raggiunge la parte superiore dell’esofago lasciando uno sgradevole sapore
amaro. E’ bene considerare l’anagrafica del soggetto: in genere hanno più probabilità di sviluppare ernia iatale scorrevole le persone attorno ai cinquant’anni, mentre ernia iatale paraesofagea quelle al di sopra dei
sessant’anni. Con l’età, purtroppo i muscoli tendono a perdere elasticità ed ecco così aumentare il rischio di sviluppare un’ernia, essendo i muscoli incapaci di trattenere gli organi al loro posto.Tutti gli indizi tipici finora
descritti raccontano di un’ernia iatale che, come già precisato, può essere scorrevole o paraesofagea. L’ernia iatale scorrevole si presenta quando lo stomaco e una parte dell’esofago si uniscono e scorrono attraverso il petto tramite lo iato. Mentre l’ernia iatale paraesofagea si verifica quando stomaco ed esofago non si muovono, ma una porzione dello stomaco si stringe accanto all’esofago provocando strozzamento e addirittura problemi a livello
circolatorio. Altri indizi tipici della presenza di un’ernia iatale riguardano il sesso: le donne sono più soggette a questa patologia a causa di alcuni cambiamenti fisici che subiscono durante determinate esperienze di vita
(gravidanza, menopausa). E riguardano anche il peso: le persone obese presentano una maggiore quantità di grasso soprattutto viscerale che incrementa la pressione all’interno della cavità addominale e può causare un’ernia.

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *