Rigonfiamento erniario manifestazioni

Comment

Altri articoli Approfondimenti

Rigonfiamento erniario manifestazioni

Per diversi fattori può formarsi nelle strutture interne dell’organismo un rigonfiamento erniario che può essere asintomatico oppure provocare alcune manifestazioni tipiche a partire da un lieve fastidio locale che tende a palesarsi nel momento in cui il soggetto è sottoposto a degli sforzi fisici o quando viene assalito da un colpo di tosse. In caso di sintomatologia leggera, il dolore scompare quando il soggetto si sdraia oppure nel caso in cui si esercita una compressione sul rigonfiamento posizionando la mano senza attivare una eccesiva pressione; se invece la massa soggetta ad erniazione sporge troppo all’esterno allora il dolore può risultare più acuto ed incostante, determinando la percezione di una sensazione di peso o di corpo estraneo, non sono rari poi disturbi legati alla fase digestiva. I sintomi che possono accompagnare l’ernia addominale possono essere riassunti nei seguenti segni clinici: crampi addominali, dolore, colica, gonfiore addominale, massa addominale, stomaco gonfio, cattiva digestione, stitichezza, epigastralgia, nausea, vomito. Per altre informazioni si rimanda alla lettura di Occlusione intestinale fattori eziologici.

Possibili complicanze cliniche

rigonfiamento erniario manifestazioni

Possono talvolta verificarsi delle complicanze associate alle ernie addominali che possono causare  sono anche la strozzatura della parte dell’intestino oppure la fuoriuscita dalla breccia addominale si parla in tal caso di ernia incarcerata o strangolata. In presenza di un’ernia addominale strozzata, il soggetto lamneta un dolore fisso che tende a diventare più acuto, in associazione a nausea e vomito, in alcuni casi possono portare allo sviluppo di necrosi e perforazione. Per quanto riguarda la forma incarcerata essa non può essere rilevata con la palpazione della superficie addominale visto che l’ernia appare come una tumefazione molle e per risolvere tale condizione è necessaria la correzione chirurgica per ristabilire l’integrità delle strutture anatomiche. Si può riscontrare anche una forma di ernia complicata quando si aggravano le caratteristiche tipiche di un’ernia incarcerata o strozzata, la soluzione consiste in un intervento medico urgente.

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *