Sintomi ernia iatale: ecco quelli più evidenti

Comment

Ernia iatale sintomi

Sintomi ernia iatale: bruciori di stomaco e rigurgiti sono l’allarme

Quasi tutti i pazienti affetti da questo disturbo non accusano sintomi evidenti. I segni del disagio sono assenti soprattutto quando si è colpiti dalle ernie da scivolamento, ovvero quando la pressione presente nell’aria addominale supera quella diaframmatica, causando lo spostamento dello stomaco verso l’alto. In compenso, i soggetti con tessuti collagenosi più deboli possono soffrire di emorroidi, ernia inguinale e abbassamento del rene. I sintomi ernia iatale, quando compaiono, si concentrano soprattutto nello stomaco, provocando bruciore e rigurgito. Tutto ciò accede perché gli acidi prodotti dallo stomaco fluiscono verso l’esofago. Altri pazienti, affetti da ernia iatale fissa, soffrono di reflusso gastro-esofageo che può portare sanguinamento, ulcere e raramente asma. I sintomi ernia iatale possono addirittura sfociare in anemia, ovvero totale assenza di globuli rossi nel sangue. Inoltre l’infiammazione cronica della parte inferiore dell’esofago può causare ulcere e restringimenti che rendono più difficile e problematica la deglutizione. Nello specifico, questo disagio nella deglutizione si ha perché gli alimenti hanno serie difficoltà a passare nello stomaco.

Sintomi ernia iatale, le malattie cardiache non sono dissimili

Sintomi ernia iatale: il bruciore allo stomaco è il disturbo più frequente.

C’è da dire che non bisogna dare all’ernia iatale tutte le colpe, specialmente se la digestione è difficile e si presentano mal di pancia. Questi sintomi, infatti, possono anche essere causati da altre patologie come ulcera peptica o addirittura dalle alcune malattie cardiache. Non succede di rado che alcuni pazienti, con problemi alle coronarie, scambiano i loro disturbi per una semplicissima ernia iatale. Quando si accusano dolori alla parte alta dello stomaco o si ha una cattiva digestione, quindi, non bisogna pensare che la causa di tutto sia l’ernia iatale. Meglio andare dal medico e fare un controllo approfondito. I sintomi ernia iatale sono difficili da riconoscere e possono essere facilmente confusi con disturbi di altro tipo. L’ernia iatale viene diagnosticata con una radiografia con mezzo di contrasto della zona superiore del tubo digerente. Con la gastroscopia, un esame complementare, il medico esamina stomaco ed esofago con un apposito strumento flessibile che riprende delle immagini (dopo che il paziente è stato sedato).

I contenuti presenti su questo articolo hanno carattere informativo e non si sostituiscono in nessun modo a valutazioni di medici, dietisti o nutrizionisti specializzati o a terapie in atto. Ricordate sempre prima di assumere medicinali o prodotti di consultare un medico e di leggere sempre il foglio illustrativo. Nel rispetto del Codice di Condotta prescritto dal D.L. 70 del 9/4/2003, le informazioni inserite in questo articolo devono considerarsi di tipo culturale ed informativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *